Verbum Press, nasce la nuova rivista culturale

Il 24 gennaio alle ore 16 verrà presentata a Roma presso la Società Dante Alighieri

Copertina del N. 0

ROMA – Verbum Press è la nuova rivista di Cultura e Società dell’Associazione internazionale Verbumlandiart. Il numero Zero del giornale sarà presentato in conferenza stampa a Roma il 24 gennaio prossimo, alle ore 16, presso la Sala del Primaticcio nella sede centrale della Società Dante Alighieri, in Piazza Firenze 27. Nata dalla volontà dei soci, la rivista si propone di dare voce agli operatori culturali, in special modo nell’ambito delle scienze umanistiche e sociali.

La rivista non è da considerarsi un prodotto editoriale, ma ha l’intento di affermare, attraverso professionisti e studiosi italiani e stranieri, il valore della cultura oggi, offrendo spunti e riflessioni per chi ama leggere e interrogarsi su temi e questioni, d’attualità e di critica sociale, sempre con un occhio di riguardo alla civiltà letteraria. Ogni numero avrà in copertina un’opera d’arte di un artista contemporaneo.

La rivista, come esperimento culturale, sarà un luogo libero del pensiero e in continua ricerca di valori. Sarà pubblicata in formato digitale sul sito web dell’associazione www.verbumlandiart.com e disponibile in formato Pdf.

“Il nostro giornale punterà a raccontare la società del prossimo futuro, quella che ci accingiamo a vivere, con la consapevolezza che la cultura e la bellezza possano salvarci sempre e comunque, facendoci cogliere la parte sana e positiva delle nostre interazioni umane”, afferma il Direttore responsabile Roberto Sciarrone, dottore di Ricerca in Storia dell’Europa presso la Sapienza Università di Roma.

La Redazione si avvale della competenza di giornalisti, scrittori e critici letterari di assoluto valore come Goffredo Palmerini, Annella Prisco – vice direttori – Tiziana Grassi, Fiorella Franchini, Antonietta Vaglio, Sergio Camellini e naturalmente da Regina Resta, caporedattore e presidente dell’Associazione internazionale Verbumlandiart.

A questo numero Zero, che sarà presentato alla stampa a Roma, oltre tutti i giornalisti della Redazione, hanno collaborato Alessandro Marcucci Pinoli, Annalena Cimino, Cinzia Baldazzi, Domenico Interdonato, Francesco Del Pozzo, Gianni Maritati, Giulio Tarro, Laura Margherita Volante, Licia Mizzan, Marilisa Palazzone, Mimma Cucinotta, Mirjana Dobrilla, Nicola Calocero, Nino Principato, Pietro Zocconali, Pierfranco Bruni, Raffaele Messina, Simona Di Francesco, Valentina Notarberardino.

La grafica e l’impaginazione sono a cura di Giancarlo Danieli, della Mariano Comunicazione – Studio di Pubblicità – Galatone (LE) – www.marianocomunicazione.com

7 pensieri su “Verbum Press, nasce la nuova rivista culturale”

  1. L iniziativa è davvero encomiabile.
    Oltre alla positiva accoglienza che è giusto riservare ad ogni sforza che si prefigga di valorizzare la cultura. in questo caso a convincere ancor più è la centralità assegnata all aspetto linguistico letterario italiano nel quadro della civiltà europea.

    1. La volontà di tutti noi è coinvolgere autori che credono nella cultura come forza per risorgere da questo buio profondo in cui il nostro Paese è precipitato, ci crediamo e cercheremo di lavorare con serietà e onestà intellettuale.

  2. Con vivo piacere accolgo l’evento della nascita di una rivista culturale di ricerca umanistica volta allo sviluppo delle lettere e delle arti. Mi auguro che l’egoismo intellettuale che supporta così spesso il pensiero critico e la cultura in genere nel nostro paese, sia definitivamente debellato dalla presenza di una Humanitas coinvolgente per la valorizzazione del gusto e dell’estetica di rinascita spirituale della società civile.

    1. Ci stiamo provando, il team è costituito da persone professionali e serie, una garanzia per fare bene.
      Regina Resta

  3. Congratulazioni, al vostro impegno,alla vostra dedizione, alla passione che dedicate alla cultura, l’unica arma per seminare strumenti di difesa contro l’ignoranza e la paura.

Rispondi a Giusepoe Lalli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *